Lettori fissi

domenica 30 dicembre 2012

L'inizio di una nuova era?

Meglio dell eroina ,di una pippata di cocaina.Meglio di qualunque tipo di alcool,cosi forte da logorarti lo stomaco.Meglio di qualunque mega scopata e meglio di qualunque super cazzone.Meglio di qualunque ballata con la musica a palla.Cosa c'è di meglio di tutto questo?IL CIBO. Sì.Non c'è sensazione più appagante di mangiare,mangiare e mangiare fino ad esplodere  e correre nel cesso e rigurgitare questo eccesso di cibo che fino a pochi minuti fa albergava dentro me. Non c'è sensazione più bella che quella di rimirare tutto il cibo rimesso nel fondo del cesso e percepire quella sensazione di vuoto dentro me.Il vuoto.Mi sento decisamente più risoluta e possente quando sono vuota senza cibo dentro il mio mastodontico stomaco.Io mi celo dietro il cibo e vomito,ma forse è giunta l'ora di farla finita.Non posso più permettermelo di perder tempo così.Il tempo trascorre troppo velocemente,mi sfugge dalle mani. E' giunta l'ora di prendere i problemi e di afferrarli di petto,come si suol dire.Inutile nascondere la testa nella sabbia e lasciarmi sferzare dalla miriade di problemi che incombono sulla mia vita.Se mai li affronterò mai svaniranno.Ovviamente "tra il dire e il fare.."lo so,lo so.Questa è la Edith che prefigge i buoni propositi,i  quali non reggono più di una settimana,ma forse inizio a capirci qualcosa di questa mia  insulsa,melensa,scialba,insignificante VITA. Sarà forse la fine dell anno e l'inzio di una nuova era? Ieri ho mangiato solo 2 biscotti al cioccolata fatti dalla mamma del mio ragazzo e la sera una pizzetta senz'olio,una margherita,lasciando addirittura i cornicioni.Senza abbuffata,senza niente,di niente. E' stato soddisfacente mangiare solo 2 biscottini,me li son gustati ,senza sfociare in un abbuffata e mangiare 200(che alla fine non serve nemmeno a niente trangugiare ingenti quantità di cibo.I problemi non si risolvono così). Sarà anche l'influenza del programma "Grassi contro magri"ogni sera su real time a mezzanotte.Vi consiglio di vederlo almeno una volta.Aiuta a riflettere e capire molte cose delle quali noi molte volte sottovalutiamo.Rivedo sempre noi in quel programma.Scusate se ho fatto un pò di confusione nel post e i periodi troppo brevi.Volevo esporre un mio piccolo pensiero,come sempre
.E voi?Che mi dite?Come sono andati queste interminabili feste?Sarà l'inizio di una nuova era anche per voi?


                                                                                             Vi stringo forte.
                                                                                                              -Edith-

lunedì 24 dicembre 2012

Christmas

Sento che è diverso,non mi sono fatta prendere da nessuna crisi.Passare un Natale con diarrea e nausea ha funzionato ho solo mangiato un pò di verdura e un cucchiaio di pasta con il sugo..wau.!Sigarette e vino e soldi. Anche se sono disidratata spero che le cose procederanno per il meglio.Ho avuto in regalo un tappetto(attrezzo),di cui ne farò utilizzo il prima possibile anche domani se rimarrò a casa e un libro regalato da mia sorella"l'esclusa"di Pirandello,avrà voluto alludere a qualcosa?
Per il resto anche questo Natale si può dire che è passato,è terminato quasi un altro anno.Chissà.
Questo è il mio primo Natale con voi e sono felicissima.Ho scoperto delle meravigliose ragazze.Siete fantastiche e mi sono affezionata molto a voi.Nonostante il cibo e altre stronzate godetevi questo Natale,senza pensare a nulla.Lasciamo per una volta i problemi da parte senza avere paura.Vi abbraccio e spero che passerete un Buon Natale. Vi amo.  -Edith

venerdì 21 dicembre 2012

La vita è breve.La morte è per sempre

OK. Prendo una pausa,non scrivo da un pò. Stasera vorrei dedicarvi un pò del mio tempo.Sono sempre io,vi scrivo dall inferno sapete?Un pò come Madison,la protagonista del libro "Dannazione" di Chuck Palahniuk. Sì,dall'inferno,perchè la mia vita è immota in questo periodo.Giornate talmente lunghe e noiose da sembrare eterne. Come sarà il Natale?Ma quale Natale! Io non so cosa siano queste luci,gli alberi,i presepi.NO.Non lo sto assaporando come dovrei non lo centellino nel modo giusto.Lascio fluire tutto della mia vita senza godermi nulla. Troppo ossessionata dal mio corpo imperfetto,dalle mie abbuffate-vomito-palestra. In casa uno schifo totale.Mia madre non la reggo,non posso propio. Non si fa che litigare,litigare,litigare.Mio padre e mia madre non ce la fanno più(come da anni del resto) io passo ore buttate per strada a camminare(non ho i soldi per andare in palestra) e in biblioteca (la amia nuova dimora).Mi trascuro,non mi interessa di nulla sinceramente sapere che mancano ancora 5-6 chili per arrivare a quei fottuti 50 chili non fa che degradare la situazione che sta franando.Inoltre durante le feste mi tocca studiare,dacchè quelle merde dei miei professori il 7 Gennaio ci hanno piazzato la splendida e tanto odiata simulazione della 3 prova.Bene.In generale non va.Il ciclo non mi viene da  mesi ormai,ho un problema alla tiroide non si sa ancora di preciso cosa.Voglio di nuovo vomitare tutto ciò che mangio come prima.Voglio di nuovo i 30 chili.Voglio di nuovo il peso delle ossa.Voglio di nuovo non mangiare di più.Piango.Mi affetto come un salame.Non dormo.Fumo troppo.Bevo troppo.Quando chiudo gli occhi vorrei non riaprili più.Addormentarmi e svegliarmi all inferno con Satana e giocare nella pozza del mio vomito.Ma continuo ad andare avanti  e nessuno se ne accorge del mio dolore.
"Le donne sono capace di fingere un orgasmo,figurarsi un sorriso"



PS:Avere nostalgia di PARIGI.

domenica 9 dicembre 2012

« Non c'è niente di statico. Tutto va a pezzi »

La mia vita va a pezzi,io vado a pezzi,il mio stomaco va a pezzi.
UNA SOLA COSA.PANE E CIOCCOLATA.Sono un maiale,ingurgito senza sosta,perchè qui sono depressa,si litiga sempre,non si fa che litigare e odiarsi l'uno con l altra..mi odio.
Mi attendono un cesso e un paio d'ore del mio tempo. scusate .Edith-

mercoledì 5 dicembre 2012

La mia testa è un posto orribile dove stare

Le mie giornate diventano sempre più cupe e tetre,malinconiche un vuoto che incombe su di me.Rasento la follia,o forse già lo sono diventata?Son diventata una dissennata,alienata,folle e disperata anima che si aggira in questo mondo senza meta.Continuo a fallire,ho una mano consunta e logora,un braccio affettato come un prosciutto,una gola troppo gonfia ,dei sogni da realizzare ed una vita da vivere,la quale  non ne vuole propio sapere di abbandonare questo circolo vizioso.Abbandono la mia vita,i miei interessi,le mie passioni,tutto per questo schifo,cosa sono in grado di fare?cosa sto facendo della mia vita?Dovrei rimboccarmi le maniche e fare qualcosa di concreto,non rimuginare su palestra,cibo e vomito,non solo su questo,la mia vita non è solo quello,non posso ridurla così.Devo muovere il culo e darmi una mossa se voglio uscire da questa fossa(scavata da me ).Ho la consapevolezza di dirlo sempre e di non farlo,ma chissà dicono che la speranza è l'ultima a morire,ma non bisogna morire di speranza no?A cosa serve la speranza quando vivi una realtà da fare schifo?




IL MIO INDIRIZZO DI FB aggiungetemi!ditemi chi siete e non abbiate timore di parlare con me :) xD  
http://www.facebook.com/licia.stornaiuolo

lunedì 3 dicembre 2012

I sogni si possono tenere prigionieri?

È Natale da fine ottobre. Le lucette si accendono sempre prima, mentre le persone sono sempre più intermittenti. Io vorrei un dicembre a luci spente e con le persone accese.
(C. Bukowski)





Non potevo non scrivere questa frase,la scrivo da anni puntualmente i primi di Dicembre..Ed io questo clima natalizio non riesco a percepirlo e come se l'atmosfera gaia,di preparativi non combaciasse con il mio animo,con la mia infelicità.Anzi forse una cosa in comune ce l'ho con il periodo natalizio,i preparativi della mia morte.Sì,sto aspettando di morire da un bel pò,ma forse già lo faccio senza rendermene conto,alla fine muoio ogni giorno per poi risorgere come Gesù cristo.Non posso indugiare un Natale che non riesco a sentirlo mio,non posso arrivare alla fine di un altro anno nelle stesse condizioni di come l'ho iniziato(malata,obesa ,bulimica)non posso gettare anche un futuro anno (2013)pieno di aspettative e sogni,quando già so che inizierò con la testa nel cesso e finirò all identica maniera.Non posso essere sempre la grassona della famiglia,propio non ce la faccio,non reggo..Dopo 8 giorni di apparente calma ecco riemergere la mia piccola bambina cicciona insita dentro me,crisi bulimica evviva,spero solo di rigettare tutto nel cesso,visto che ultimamente ho problemi pure con il vomito. 8 maledetti anni che tento e bramo di essere come voglio senza mai riuscirci,continuando così finirò con l'am(m)a(zza)rmi.
Penso che ora come ora sono così depressa che Schopenhauer è un ottimista e amante della vita.Mi chiedo se un giorni finirà questo dolore,se un giorno avrò le giuste forze per muovere il culo e cambiare questa situazione di merda..Ne avrò la forza?

lunedì 26 novembre 2012

Moi..

Eccomi!!una mia foto oscena (con il mio ragazzo) ad Agosto quando siamo stati a Firenze!!!Qui stavamo a Pisa *-* sono dimagrita da questa foto,un mese a Parigi mi ha fatto bene insomma..Comunque a brave metterò anche il contatto di facebook,così chi vuole può contattarmi e parlare con me,ne sarei felice per questo rilascio il mio facebook. La foto l'eliminerò entro breve.Vi abbraccio (sono orribile lo so)

domenica 25 novembre 2012

This is the end

Continuo a mangiare e vomitare diventa sempre più difficile,devo stare sempre più attenta..ormai ogni settimana c'è un giorno in cui mi abbuffo e soltanto a volte riesco a vomitare.La mia vita si è interrotta,non ha più progressi ma regredisce ogni giorno di più.Tra una vomitata ,un'abbuffata e un pianto tra un mese è  Natale,le interrogazioni a scuola sono tante e io sono sempre la solita depressa.Non guarirò mia così,perchè? mi sento così sola,cosi poco amata,continuo ad isolarmi,non riesco ad andare a scuola,non riesco più a parlare con la gente.Ormai sento che il corpo cede non regge più abbuffate,vomito ed ecco affiorare le prime avvisaglie,stavo dimagrendo e tanto,ma non so che cazzo ho.Provo odio verso me stessa,per il cibo,per tutto ciò che mi circonda,odio le mie aspettative che sembrano rimanere soltanto velleità,odio le ragazze più belle di me(tutte) odio me che invece di reagire mi compatisco,dovrei prepararmi almeno quando sto con il mio ragazzo,invece no,mi trascuro e rinchiudo nel mio bozzolo.Mi taglio,godo vedermi soffrire,vedermi con la testa la cesso,vedermi il braccio affettato.Non c'è niente che mi induca a proseguire questo cammino arduo,brancolo e arranco in questo tragitto e io non ne posso più,vorrei procedere con passo più risoluto,per una volta vorrei ostentare sicurezza.Questa è la fine?Eppure sento che sono morta,non ho più emozioni,sogni,aspettative.Sono in un vicolo cieco,non riesco ad andare avanti,propio non ce la faccio  a vivere.Chiedo aiuto a tute voi,vorrei essere salvata,vorrei un briciolo di forza per potermi ancora svegliare e digrignare denti. Mi AUSPICO DI RITROVARE TUTTO CIO' CHE HO MANGIATO NEL FONDO DEL CESSO.La notte è lunga.This is the end

giovedì 22 novembre 2012

E come facevo a mettere d’accordo me stessa con me stessa?

“In quanti pezzi dobbiamo dividerci prima di arrivare a non riconoscerci più?”




A giorni pubblicherò il link del mio nuovo blog.

martedì 13 novembre 2012

NOVEMBRE

"È un mese strano, Novembre.
Ti lascia assaggiare il freddo e tirare fuori i maglioni, poi lascia spuntare il sole.
Ti offre un tè e le castagne calde.
Ti tenta e ti porta, poi ti schiaccia e ti sventola.
E ne respiri gli odori caldi.
Da bru
ciarti le narici. Da farti mancare il fiato.
Da fermarsi, un secondo.
Aspetta. Rallenta.
E io con lui.
A passi alterni e mai di corsa.
Aspetta.
Assapora le castagne, quelle calde del centro, che ti colorano le mani di nero e i sorrisi per le scottature.
Legami con i rami spogli e le sere fredde e buie.
Poi sfiorami le mani. Bruciano?
Son le castagne. Io in realtà sono fredda. Ho freddo.
Perciò scegli. Rimani o vai?
Io rallento. Rallenta.
Aspettami un secondo Novembre. Uno solo.
Non lasciarmi sola con la frenesia di Dicembre"



E' stato un mese ambiguo,indefinito.E' un mese esatto che sono tornata da Parigi e le cose sono andate nel verso opposto,ho camminato controcorrente.La vita scorre troppe velocemente e i giorni sono diventati pressocchè impercettibili.Ho la vaga sensazione che la mia vita,la mia giornata sia un unico,imperituro,sconfinato.Sono avvolta in una bolla e guardo la mia vita dall'esterno,guardo e rimiro Edith,come sta reagendo a tutto ciò. Ho ripreso,o meglio,almeno cosi sembra,il controllo su me.5 giorni senza abbuffata,5 giorni senza vomito,ma 5 giorni di un pò di vita,di studio frenetico,di verifiche per i test dell università(§medicina) si lo so che è dilettevole.Una ragazzaccia come me a medicina?Me lo domandano in molti.Qui a Napoli è impossibile entrare a Medicina,poi io uscita da un liceo(scienze sociali)mai studiato fisica,matematica e chimica,piu ne ha più ne metta..Ma aspiro a ciò da quando ero piccola,è il mio sogno e rimarrà tale forse,una stupida velleità.Adoro aiutare le persone,agli altri elargisco tutto ciò che non riesco a trasmettere a me(come un pò d amore),ma vabbene così,ci sto lavorando.. 

Vi abbraccio 

giovedì 8 novembre 2012

Malinconia del presente

"Lei aveva una malattia: la malinconia del presente.
Non si trattava di nostalgia, perché non avvertiva la mancanza di qualcosa di preciso, né il desiderio di rivivere il passato.
Era semplicemente un inesauribile, incolmabile, "anelito all'adesso".
Quel che sentiva era forse qualcosa di simile a una dolce distanza. Non mancanza, distanza. Un leggero desiderio di raggiungersi di più, sempre. Un calmo struggimento romantico.
Non che non riuscisse ad essere felice, anzi, solo non era mai completamente 'non triste'. Quella sensazione l'accompagnava sempre, ovunque andasse e, nonostante tutto, non la faceva mai sentire sola."


TUMBLR-NICOLE

mercoledì 7 novembre 2012

Speranza per chi non ha speranza

Ormai sono giorni che l'aria è immota,il tempo eterno,l'aria satura di dolore ,spossatezza e noia. Mi avvolge stranamente un silenzio infinito,un'angoscia sconfinate,ormai nella sua morsa.Sono giorni che trascorrono lentamente,sembra che il susseguirsi dei giorni sia una funzione costante,nulla di diverso,ogni giorno sembra ripetersi al infinito,è tutto così statico,l'aria opprimente,questo vuoto oscuro che mi lentamente mi divora e mi trascina con se nelle tenebre.Ormai la voglia di lottare ed andare avanti mi ha mollato già da un pò,ci siamo perse,stavamo camminando accanto,ma lei ha accelerato troppo e io non sono stata abbastanza brava da starle dietro..e le giornate ,come ho già detto,passano così tra abbuffate e vomito,quando dovrei studiare e fare altre,come magari costruirmi una vita sociale,visto che non ne ho..Stasera ho mangiato ma non ho vomito°(ho fatto si 2 ore di step)ma ho mangiato senza che me ne importasse di nulla,come se il mio obiettivo,il mio unico scopo stesse oscillando,non è più una meta da raggiungere,ma è un punto instabile ,illanguidito,senza più un briciolo di forza come me..Sta franando tutto,e io sto abbandonando..ormai è da molto che va così..cosa dovrei fare?sono sola!!non ho un ragazzo ne amicizie,nessuno!!Sono abbandonate a me,sono in balia di me stessa e cosa dovrei fare?gettare la spugna così?Sì..mia madre mi guarda,la gente mi guarda,e mi compiatiscono -.- Sono disperata,sono in cerca di amore e di affetto :( di qualcuno che i prenda cura di me..
ps: ho lo stomaco che prende a pugni il cibo e tenta di eliminarlo..

lunedì 5 novembre 2012

c'era una volta io

"C’ero una volta io,
Io che non mi ascoltavo mai fino a quando le lacrime non hanno iniziato a parlare, a dirmi che se mi fossi girata non ci sarebbe stato nessuno a reggermi, e chi mi guardava in faccia non lo vedeva, non leggeva i mio dolore. A volte ricordo quante volte restavo in silenzio a farmi guardare, come dire: non lo vedete quanto ho male? Questo silenzio trema.
Ma nessuno disse niente. 

Ricordo come una mattina guardandomi allo specchio sorrisi, e mi dissi che quelle lacrime dovevano avere voce. Dovevano trovare una spalla, un abbraccio che potesse farle diventare dolci.
Ricordo come quell'abbraccio mi salvò la vita, ricordo le sue dita sulle mie guance , le mie mani dietro la sua schiena, l'inghiottire il dolore, non sentirlo più, gli occhi gonfi, la liberazione, il respiro felice.
Forse nessuno voleva farmi capire qualcosa quel giorno, ma io avevo capito me stessa. Non mi sarei più lasciata sola."

venerdì 2 novembre 2012

La forza del silenzio

Sopravviverò.La mia immagine riflessa,il mio sguardo vacuo che implora aiuto.Soffoco questo grido,questa speranza.La mia immagine si dissipa,svanisce. Splam. Non esisto più il mangiare rigurgitato ha toccato il fondo del cesso e copre la mia immagine.Lacrime che rigano il volto,una lieve fenditura nella mano,sanguina,la schiena che duole per le ore piegate,la testa che ti esplode,l amaro in bocca,le ore che scivolano con tormentosa velocità,troppo tempo gettato nel cesso insieme al cibo..Troppi fallimenti.troppa voglia di NON vivere,troppa voglia di gettarsi e lasciarsi andare,troppo poco amore per se stessa,troppa voglia di non svegliarsi più.Ma nonostante ciò si sopravvive..Si finge che vada tutto bene e si va avanti,devo placare la bestia dentro me,il mostro che è in me,e fingere di essere normale..Che poi "normalità" ma cosa s'intende?Cioè io la normalità l'ho sempre paragonata ad un appiattimento sociale..Io non sono una conformista no!
Ho bisogno di questo stracazzo di amore mancato,ho bisogno di una speranza a cui aggrapparmi,ho bisogno di gente che resta e che non se ne vada più nessuno nella mia vita.La mia vita è stata sempre un andirivieni di persone e chi va via non torna più. Sono sola?Sì.Bene.Non ho nemmeno voglia di scrivere. Adesso devo solo aspettare che si svuoti la casa per liberare la bestia dentro me e rifugiarmi nel mio piccolo mondo (bagno) e per rivedere  il mio riflesso ricoperto dal cibo.


AH,mi sono patentata ho fatto l'esame pratico mercoledì e non me ne frega un cazzo.

domenica 28 ottobre 2012

Riflessioni di vita.Quella bambina.

Piove.Piove.Piove.Tuoni.Saette.Lo scroscio della pioggia che sferza sulle case,strade,alberi,persone,auto..E' la natura che esterna ciò che è dentro di me,questo compendio di emozioni,che lottano incessantemente tra loro.Non prevale nessun sentimento su un altro,perchè?Mi tremano le mani,nella mente mi turbinano tanti pensieri.Stanotte,erano all'incirca le due,quando ero ripiegata sulla tazza del cesso a vomitare,mi chiedevo se la mia vita,se io,ero pronta a tutto questo.A questo perenne dolore che mi pervade,a queste lacrime che sgorgano a profusione ogni giorno,a questa vita che è imprigionata in questo corpo.Mi chiedo se tutto abbia avuto inizio nella giovane età,nell'infanzia,quando ero solo una bambina grassa di 4 anni con 20 chili in più.Quella bambina mangiava già come un maialino e i suoi genitori la lasciavano fare,non si imponevano,si disinteressavano alla figlia stupida,erano troppo presi tra litigi e separazioni.Quella bambina grassa continuava a crescere e diveniva soggetto di angherie e un oggetto irrisorio,denominata la bombolona o altri improperi.Quella bambina che raggiunta l'età di 10 anni ha reagito a quel mancato amore,a quelle mancate attenzioni,iniziando a non mangiare più.Ed ecco che è emerge,dal nulla,da tutto,dal buio,l'anoressia nervosa.Quella bambina non mangiava da un anno,l'hanno ricoverata in ospedale,pesava 30-35 chili.Adesso sapeva che non era più la grassoccia della classe,della famiglia,che non era più una pallina di lardo.Adesso lei è forte perchè si e svuotata da quella carne di troppo che le ammantava il corpo.Dopo anni è riuscita a "rivivere"a mangiare ma è subentrata nella sua vita un'"amica" la bulimia che da allora non l'ha piu abbandonata.Nei momenti più sofferenti c'è lei nella sua vita.Ora  ha 18 anni,a volte,ritorna quella piccola bambina grassoccia che divora tutto,ma subito interviene la sua amica vomitando tutta la roba marcescente in lei.Deve estirpare quello schifo che alberga dentro di lei,vorrebbe eliminare quella sensazione di vuote che la pervade ogni giorno,quella sensazione di inappagamento dalla vita,il non essere mai soddisfatti da se,Lei vuole eliminare la rabbia che ha verso le persone che l'hanno resa così,verso i suoi genitori che non l'hanno aiutata(o è lei che non si lascia aiutare?),l'odio che ha per lei.Stanotte quando ero ripiegata sul cesso,dopo aver ingollato cibo con voracità, con le lacrime che mi rigavano il viso mi chiedevo se quella bambina vivrà in eterno nella mia vita.

venerdì 26 ottobre 2012

Era legata da cinture di (in)sicurezza.

"Così adesso, volendo riassumere, il problema è questo, che ho tante strade intorno e nessuna dentro."

lunedì 22 ottobre 2012

venerdì 19 ottobre 2012

son le ossa che voglio

Ovviamente scusatemi se non vi aggiorno come prima,ma non ho più tempo nemmeno per guardarmi in faccia.La mia vita procede,non so come,ma procede.Questa settimana è stato uno schifo,sommersa dai compiti,crisi bulimiche,ore di palestra notturne,3 ore a notte di riposo,troppo fumo,troppo alcool,troppo stress,troppo cibo.Devo riprendere le redini della mia vita e oggi ce l'ho atta non voglio più essere dipendente da quello stracazzo di cibo!!Che rende la mia vita così melensa e insulsa.Io che dovrei fare mille cose non faccio che pensare al cibo,alla palestra a cosa mangiare.La sera declina mi butto sullo step e per ore muovo quelle gambe da obesa tentando di bruciare tutti i grassi in me.Giorni che chiedeo di morire e mi facevo del male.Giorni troppo duri,settimana troppo stressante è il terzo mese che mi salta il mio adorato ciclo e mi sento gonfia.Oggi sono andata dal parrucchiere e mi ha sollevato il morale questo c"cambiamento" poi ho comparto una maglia come al solito troppo larga per me,ma ultimamente mi va di nascondermi,di scomparire,voglio sempre apparire il meno possibile,non mi piace stare al centro dell attenzione e anche quando mi vesto,cerco di dissiparmi nei panni. Chiedo aiuto ma lo rifiuto,ho paura di essere aiutata.La mia vita mi spaventa,non so mai se morirò domani o no,magari morirò con del cibo schifoso in gola.Domani si ricomincia,di nuovo,e io sono stanca. Vi lascio questo video,chiedo davvero di guardarlo perchè ne vale la pena.Ve lo dedico e vorrei sapere cosa ne pensate,quali sono le vostre sensazioni.Penso sia molto significativo e mi ha fatto riflettere su molte cose.Adesso ritorno nel mio mondo reale a studiare e bere thè..Vi abbraccio-Edith-       ps:ah,dimenticavo,il mio corpo si rifiuta di vomitare è uno schifo.

lunedì 15 ottobre 2012

Sbam!!Punto e a capo


Punto e a capo e a fine ,direi, più che a capo.Sono tornata sabato,finalmente, e sono giorni infernali.Mangio solo,mi ingozzo e ingollo cibo come un porcellino.Mi uccido letteralmente di sport almeno poichè di vomitare non se ne parla visto che il mio corpo rifiuta di farlo,non so per quale assurdo motivo.Metto quelle stramaledette dita in gola,ma quest'ultima non appena percepisce quelle dita ossute ma al contempo lardose,si gonfia,e ovviamente mi diventa difficile vomitare,non so se sia normale,sta di fatto che è snervante questa cosa.Oggi purtroppo la mia giornata è stata buttata nel cesso insieme al cibo,avevo mille cose da fare,ma la mia malattia si prende tutto di me..Mi devasta questa cosa,acuisce l'odio verso di me,mi diventa sempre più difficile guardarmi allo specchio.Non voglio più uscire di casa.Tutti dicono che sto dimagrendo e tanto,ma com'è possibile?è assurdo..comunque da domani voglio migliorare la mia alimentazione,dedicarmi allo studio e a tutte le altre attività,non voglio buttare le mie giornate tra cibo e vomito e sport.Ho buttato anche tutta la cioccolata che avevo e ciò mi fa sentire già piu leggera..mi dispiace di non aver vomitato :( sto malissimo ma penso che domani è un altro giorno per ricominciare e che se riuscirò a perseverare ci riuscirò e che dimagrirò lo stesso..voglio le ossa,voglio il vuoto dentro me.Speriamo bene domani..Se avete consigli,sono pronta ad ascoltarli. Vi chiedo il vostro appoggio..vi abbraccio 

                                                                                                                                                                          Succede perchè in un istante tutto il resto diventa invisibile                                                                                                                                                           Succede perchè,fingo che va sempre tutto bene,ma non
             lo penso in fondo..

lunedì 8 ottobre 2012

Lasciarsi andare

Sono devasta.Un'altra abbuffata anche oggi dai,però senza vomito,perchè non voglio vomitare.Mi trovo in uno stato mentale difficile.che schifo altra cioccolata mi odio davvero.Aiutatemi e che ero così nervosa per il cibo che non ce la facevo dovevo mangiare qualcosa e mi sono ingozzata come un porcellino e sto malissimo.Adesso mi vedo un bufalo gigante.Lasciatemi morire nel mio grasso.adesso sparisco se davvero posso vomito..

sabato 6 ottobre 2012

La vita è un' insegnante maligna

Ebbene sì!Mancano ancora 6 giorni quasi 5 alla partenza non so come li trascorrerò.Ora come ora non vedo l'ora che volino questi due giorni(sabato e domenica)il mio stomaco brontola sempre.Continuo a nascondere il cibo nel tovagliolo non so se riuscirò a proseguire questa missione senza che nessuno se ne accorga.L'altra sera mi rinchiusi in bagno e mi ingozzai di dolci e cioccolata e ovviamente ho vomitato.E' stata un vero e propio fallimento.Non ho paura di nulla,nemmeno delle persone,che mi circondano.Ho avuto una crisi come se ne niente fosse.Come se stessi a casa mia.Dopo questa crisi ho sempre voglia di ingozzarmi ma non posso trascorrere tutto il giorno nel cesso a mangiare e vomitare.E' disgustoso.Il viaggio è stato uno schifo ed anche la compagnia.Però mi ha maturato e mi ha aperto gli occhi.La realtà è stata abbacinante,non pensavo di essere così dentro.E' un circolo vizioso.Il cibo mi attanaglia nella sua morsa.Non so se il mio peso aumenta o è tutt illusione.So che mi manca la mia casa,i miei libri,la mia vita,le mie abitudini e il mio papà.E' lui che i sta dando la forza per proseguire questo viaggio torbido e travagliato.Mi ha devastato quest'esperienza,mi aspettavo di meglio,invece come al solito la vita va controcorrente.Mi auguro solo di non aver messo su peso. Poichè qui pensano sempre a mangiare io mi rinchiudo nel mio piccolo mondo oscuro.Non vedo l'ora di tornare alla mia vita e di abbandonare questo schifo e questo perenne stress e la compagnia schifosa

domenica 30 settembre 2012

Sprazzo di sole che riscalda questo gelo

Oggi si riparte,cioè non ritornare in Italia,non ancora,purtroppo,però si cambia hotel,ci trasferiamo nel cuore di Parigi,oggi forse si va all'hard rock e montmarte. Finalmente oggi il cielo è limpido e si può rimirare e sentire il tepore del sole.L'aria è pungente e gelida,qui ci sono 15 gradi più o meno.Le cose vanno come vanno.Sono un pò agitata non so come andrà in questo hotel quasi meno 11 giorni alla partenza.Non vedo l'ora.Vorrei fuggire da qui.Mi manca tutto della mia casa,mi mancano le mie amiche il mio ragazzo,il mio papà che mi rincuora.Scrivo questo post di corsa perchè dobbiamo sgombrare la camera\appartamento.Spero che i giorni passeranno troppo velocemente perchè sono stufa,ma non di rimanere a Parigi,perchè è meravigliosa ma per le compagnia,sono tutte stupide le odio. -.- vabbè io tendo ad isolarmi ma questo è insito nella mia personalità. vi aggiornerò stasera ..vi abbraccioo <3

mercoledì 26 settembre 2012

Penso ci sia una differenza abissale tra l’essere vuoti e l’essere stati svuotati.

SONO MORTA?SONO VIVA??SONO SOLA!!Sì!!Non ce la faccio piu!!voglio tornarmene.Non c'è giorno che non pianga..come devo fare??odio le mie compagne di camera meno male altri 2 giorni sono e poi è hotel..quindi dovrebbero essere camere..non voglio stare a 3 con loro di nuovo..mi amazzo..non fanno che ingozzarsi come porci.E pretendono di dimagrire.Le odio!!Sono costretta a mangiare nel fazzoletto di nascosto.Voglio la mia privacy..la mia vita,le mie abitudini.Voglio rimanere sola senza nessuno..vaffanculo!!mi odioo! ho fatto la scelta più sbagliata della mia vita.Vi prego voglio tornare come posso fare?non posso stare altr 2 settimane così!!Quando torno davvero mi dovrò suicidare??nonono!! adesso stiamo nell'hotel.Penso di leggere un pò e di poltrire nel letto non mi sento bene nemmeno,l'aria è gelida qui a Parigi..Non mi importa di legare o meno.Me ne voglio solo andare via da qui..ditemi che passeranno velocemente questi giorni.L'aria è tesa,ho sbagliato volevo rimanere qui..

lunedì 24 settembre 2012

Morire a parigi

Questa "vacanza" sta procedendo un disastro.Oggi con tutti i prof ci siamo persi a Parigi,il mio ragazzo che pensa a fare lo stronzo con l'amica e io che mi sento depressa e sola.Mangio sola e poco.Non mi importa di ciò che pensano io non voglio mangiare più.La mattina un'ora per arrivare all'ecole studiare 4 ore e tutto il pome fino alla sera visita a Parigi.Si è meravigliosa,la città dei miei sogni,ma io sono solo una stupida che si sta rovinando questa opportunità.Non mi importa nulla,non so nemmeno cosa scrivere.Odio tutti,odio la vita,odio il cibo,odio l'amore,odio piangere,odio la sofferenza che mi uccide lentamente,odio sentirmi una stupida,inetta,buona a nulla,odio continuare a lottare inutilemente.Ho voglia di ingozzarmi dopo 15 lezioni di francese dovremmo fare l'esame..ma come?io sono una stupida non sono capace di nulla.Come lo supererò..mha..mi sento una reitta.. fatevi sentire :( bacione

sabato 22 settembre 2012

Un saluto da Paris

Piccine sto nell'appartamento con due mie compagne.Dormo nella stanza da sola,che bello.Qui insomma va.L'alimentazione ok,per non voglio cantare già vittoria..Mi manca la normalità.Questa settimana stiamo vicino Disneyland e domani ci andremo,poi settimana prossima ci trasferiremo nel centro di Parigi.In questi giorni cercherò di aggiornarvi,sono un pò triste.Speriamo che Parigi mi porti allegria..Di Parigi centro se ne parla lunedì!!Mi mancate,passerò a commentarvi,sono distrutta!! vi abbraccio amori

giovedì 20 settembre 2012

Crolla tutto ed io son morto e nessuno se ne accorto

Ormai la mia vita è un perenne tormento,colma di dolori e di vuoto.Tra due giorni parto per Parigi,sono terrorizzata .Io cosa posso fare?Ingozzarmi non ha più senso in questa vita mia,non so nemmeno perchè parto.BHO.Sono sola.Sono grassa.Sono una fallita.Non voglio più partire..Voglio morire nella mia solitudine e nel mio vomito.
                                                                                             Scusate se non commento i vostri
                                                                                                     post ma non ne ho la forza,ma
                                                                                                                  continuo a leggervi.
                                                                                                                         VI ABBRACCIO    

domenica 16 settembre 2012

Non servono tranquillanti o terapie, ci vuole un’altra vita.

Ormai sono un pò di giorni che non scrivo.Aprivo il blog ,selezionavo nuovo post e poi nulla.Fissavo lo schermo bianco del computer in attesta di essere colmato da tante lettere,da frasi,da pensieri e emozioni.
Non saprei da dove iniziare.da giovedì,mio primo giorno di scuola,è stato tutto cosi morto e spento,troppa quiete che non faceva che acuire l'agonia.
Ora vi spiegherò.Innanzitutto a causa della pioggia la mia scuola è stata chiusa sia venerdi che sabato,è andato solo il 1 giorno.Inoltre per quanto concerne Parigi,dovremmo partire in settimana ma la data con certezza non si sa -.- -Inoltre son contenta di partire.sì ho paura,ma ciò a volte viene soffocato da sprazzi di felicità.Ieri sera sono uscita con la mia migliore amica ed è stato fantastico,forse non è poi così difficile stare bene e avere una vita sociale.
L'alimentazione?Non va tanto bene,mangio frutta e tanta a volte ma son 3 \4 giorni che nn mi abbuffo e son contenta.Il ciclo non mi viene e ho l'umore che strascica a terra.Sento una metà me persa.Sembra procedere tutto nella stessa lentezza,nella stessa monotonia,nello stesso vuoto che è tutto questo che mi illanguidisce e non mi il mio problema.Ormai con lui ci vivo bene,ma non con la mia vita tediosa.
Mi auguro che le cose prendano una piega diversa e non vedo l'ora di andarmene da qui,SPERANDO DI  NON ACQUISTARE PESO. Mi farà bene cambiare aria,per un pò cambierò vita ed è ciò che voglio.

giovedì 13 settembre 2012

La vita mi ha messo K.O

Oggi per molte di noi è iniziata la scuola,il mio primo giorno è stato devastante ed orribile.Innanzitutto non sto più in centrale,e la succursale dista da casa mia 4 km e fare questa passeggiata sotto la pioggia non è piacevole.Sono stata 4 ore pregna d'acqua come una spugna,mal di panica(per il mezzo pacco di biscotti di ieri) ed ero raccapricciante.Inoltre avevo freddo ,e peso mi verrà una bronchite!ODDIO,voglio morire.Premetto che questo post sarà una merda,perchè non sono viva ,non scrivo io,ma bensì è il mio corpo che scrive.E' un periodo in cui non ho il controllo in nulla,ne della mia vita,ne sul cibo,ne su me,ne sulle relazioni sociali.Sono solo un corpo che vaga in giro,senza un motivo.Sono un'automa.Mi rinchiudo nel mio piccolo e fragile mondo oscuro,dove non voglio niente  e nessuno.Voglio solo vedere le ossa sporgenti prima di addormentarmi per sempre.
Vivo in uno stato di perpetua depressione,e qui in casa nessuno se ne preoccupa.
Per Parigi non si conosce ancora la data ne niente e questo viaggio mi spaventa di più.Non ho legato molto con le ragazze con cui partirò,a dire la verità,le odio anche.Preferisco stare sola.Ci vado perchè amo Parigi,ma non voglio stare con nessuno,spero che almeno il mio peso non lieviterà.
Per quanto riguarda il cibo,non mi interessa se mangio o no,non mi interessa più niente di me.Mi lascio abbandonare da questa lieve malinconia che mi accinge a se!


                                                                                            Vi abbraccio,Edith

lunedì 10 settembre 2012

Un dolore così, dolore dell’anima, non si elimina con medicine, terapie o vacanze

Iniziamo bene la settimana,mi sono svegliata più depressa che mai,con la voglia di vivere sotto i piedi e mille propositi buttati nel cesso.
Allora farò un piccolo resoconto di ciò che accaduto nel fine settimana.Cibo.Cibo.Cibo.Cibo.Cibo.Bene.Non ho fatto che mangiare,vomitare solo un pò e tentare di smaltire ciò che avevo ingerito facendo 2 ore 2 h e 30 di step.Tutto vano,perchè sono sempre il solito porco.Due settimane di dieta senza abbuffate buttate nel cesso letteralmente.Ma da oggi si ricomincia,dieta fino a quando non parto per Parigi,devo perdere un paio di chili prima di partire,perchè se li rimetto fa niente,ma non posso aggiungerli senza perderli.Ho una voglia di inabissarmi nel buio e rimanerci,senza essere scoperta.Voglio rimanere perennemente nel buio.Non posso continuare ad alzarmi la mattina ed essere insoddisfatta del mio corpo,della mia vita,della mia famiglia,della mia casa, di me..Cioè tra poco parto per Parigi per 3 settimane e il mio pensiero e il cibo lì e se ingrasserò o meno??Non è possibile continuare a vivere così vincolata dal cibo.Mi sento una depressa di merda,che non merita di vivere così,di lasciar passare la vita così,come se avessi perso un  treno e lo guardo,come una stupida,andare via,aspettando il prossimo,sperando di non perderlo.Vorrei iniziare terapia,sono troppo spaventata dal mondo esterno,da me,dal cibo,da tutto.Forse è la cosa migliore da fare,parlare con qualcuno prima di partire,così cercherò di vivere il mio viaggio in maniera più serena.
Ci sono momenti come questi che non so che farmene della mia vita e così scialba e melensa,come me del resto.Ho bisogno di cambiamenti.Ho bisogno di perdere peso,tanto,di un nuovo taglio di capelli e di un nuovo colore di capelli,magari rosso và. Sono una merda e mi abbandono alla mia tristezza oggi.Alle 14 e 30 devo andare a scuola a parlare dello stage sono un pò agitata. Un bacio a tutte
                                                                                          Post di merda,Edith


❝ Prese un piatto e lo spaccò per terra davanti ai miei occhi - ecco lo vedi - LO VEDI? , ora prova a chiedergli scusa e fammi sapere se torna come prima. C'erano pezzi ovunque. Adesso capisci, mi disse con quegli occhi fragili.❞

venerdì 7 settembre 2012

Ci ingozziamo d'amore,per poi andare in bagno e vomitare delusione

Inutile dire che sono una frustata del  cazzo,senza nessuna voglia di combattere,ma solo di lasciarsi andare e di morire tra il suo stesso vomito e lacrime.Non è andata come desideravo la giornata,non mi sono abbuffata di schifezze,ma di frullato di frutta e di fiocchi di latte e sto male.3 ore di step per tentare di smaltire e poi sbam,rimangio.Ma dopo vomiterò,non lascerò stagnare il cibo nel mio stomaco,no.Sono una schifosa depressa,sola.Tra poche settimane parto per Parigi,ok,che bello ecc..Ma non sono contenta ancora,perchè?Devo partire e mi ritrovo con dei chili da perdere e tanto affetto mancato,represso,soffocato.Mi domando ogni giorno,com'è possibile,che noi siamo circondati da miliardi di persone e come qualcuno possa sentirsi solo.Ogni giorno mi sento sola,le persone non sono che oggetti,toccare una maglia o una persona non avrebbe differenza per me.Nonostante sia circondata da mille persone non riesco a ricevere un pò d'affetto che lo ritrovo nel cibo.Nessuno è in grado di dirmi qualcosa che mi faccia star bene.Quando dico al mio ragazzo vieni da me,perchè sto veramente male,vorrei che lui venisse di corsa da me e che mi stringerebbe e dirmi che andrà tutto bene perchè c'è lui.Ma no,lui se ne frega,come tutti.Mi sento all'improvviso totalmente inutile,penso che se mi dissolva o rimanga qui,nessuno noterebbe la differenza.Inoltre pensavo di farcela con il cibo,ma forse avrà sempre la meglio su di me e sono stanca.Ho voglia di abbuffarmi e non mi capitava da 2 settimane.Sono nervosa,mi sento in gabbia qui in casa,voglio spaccare tutto e mandare affanculo tutte le persone che mi illudono,che mi dicono che ci sono,ma in realtà poi sono sempre sola.Ho voglia di affogare la mia mente nell'alcool,e di anestetizzare tutti i miei pensieri e miei problemi.Voglio essere intorpidita dalla realtà.Fa troppo male.Tutto causa troppo dolore dentro me.Più che nell'alcool penso che affogherò nel mio vomito.

E se fosse la scelta sbagliata?

Grazie a tutte coloro che hanno commento il mio post e mi hanno persuasa a partire.Volevo innanzitutto un vostro consiglio,perchè non so cosa vuol dire stare via così tanto tempo da casa ,con gente che non conosci e con il cibo che è una fissa.Mi auguro che andare a Parigi sia a scelta migliore,è un'esperienza che non posso lasciarmela fuggire così,come sto lasciando fuggire la mia vita dalle mani,può essere che con questo stage abbia inizio la mia nuova vita.Può essere che questo viaggia non arrecherà nessun danno,anzi,magari sarà un sussidio per conoscere la vera me.L'unico problema più grande,spero che non avrò difficoltà nel relazionarmi con le altre,che non ci siano ragazze alterigie,e che inoltre non critichino ciò che mangerò.Ho paura di essere giudicata magari perchè non mangio determinati alimenti ,come carne e pesce.Non voglio magari che mi escludano e non inoltre non voglio dimostrare alle altre che il cibo è un mio nemico.Voglio sembrare normale di fronte alle altre.Inoltre spero tanto di non ingrassare,poi come va va.Spero solo di divertirmi e di godermela,come andrà,andrà.Se metterò su qualche chilo,vabbene ,quando tornerò li perderò,però Parigi è la mia vita e vorrei andarci.Spero solo di non pentirmene,voglio uscire dallo scatolo di cristallo e iniziare a vivere,a concretizzare la mia vita sociale,ad affrontare i miei limiti,non posso vivere eternamente nel buio,avendo paura del cibo e dei giudizi della gente.Dice il mio ragazzo fregatene se diranno qualcosa(sul cibo)si te stessa,non farti vincolare del cibo e non puoi non vivere a causa sua.Sono terrorizzata ma al contempo briosa e felice di staccare e fuggire via per 3 settimane,perchè è una sorta di fuga questo mio viaggio.Lo faccio principalmente per staccare,per stare meglio devo stare lontana da qui.Troppi ricordi amari e troppi torbidi.Devo stare meglio!!fatemi sapere cosa ne pensate.Vi abbraccio tutte 

giovedì 6 settembre 2012

E se si avverasse un sogno?

OK.Stamattina sono nervosa come un animale feroce in cerca della sua preda,pronta ad aggredire che si aggira guardinga in casa.Stanotte non ho fatto che rigirarmi e rigirarmi in quel maledetto letto,rimuginavo sullo stage di PARIGI!!che a mia scuola ha organizzato e io non so ancora se partecipare o no.Dovrei fare innanzitutto la domanda (posso essere anche non presa) e poi verrò scelta in base alla media e i punti di crediti che sono abbastanza normai(7.8).Lo stage non si pagherà,staremo in un hotel al centro di Parigi,3 settimane,se ci penso piango ragazze,la città dei miei sogni.Però questo stage si terrà tra settembre-ottobre e poichè quest anno è l'ultimo non vorrei perdere 3 settimane di lezione e trovarmi indietro con il programma(sono una sorta di secchiona lo so xD) quindi mi turba questo motivo,sopratutto con i prof che mi ritrovo che spiegano già dopo il primo giorno.Inoltre mi sgomenta anche l'alimentazione,lì ho paura di ingrassare,di sembrare malata agli occhi della gente,del non mangiare carne e pesce.Non lo so ho paura da un lato vorrei andarci,il che 3 settimane fuori casa sarebbero un idilio per me,dall'altro ho paura per la scuola e l'alimentazione,potrei anche con una sorta di migliore amica i che è bellissimo,forse staccare la spina qui mi farebbe bene,anche con il mio ragazzo,lasciarlo qui per un pò non pensa nuocerà a qualcuno,forse con la lontananza capiremo tante cose,poi lui studierà per l'università ,quindi non è che mi preoccupo più di tanto.Cosa dovrei fare?Datemi dei consigli vi prego.Chiedo a voi,perchè ormai voi siete tutto.

Aggiornamento alimentazione:
L'alimentazione procede abbastanza bene oggi sarebbero stati 7 giorni senza vomito,ma ieri sera ho vomitato ,per un pò di formaggio e dell'uva mi spaventano.Inoltre avrei voglia di mangiare una pizza domenica con il mio ragazzo ,se mangiassi solo quello andrebbe bene ???Non vorrei poi che diventasse un'abbuffata vorrei iniziare a limitarmi e non eccedere in tutto.Si va avanti in questo schifo di vita.Finalmente l'autunno è alle porte.
                                                                                       Sono incline ad ascoltare qualunque consiglio 
                                                                                                       per Parigi
                                                                                                             Vi abbraccio,Edith

mercoledì 5 settembre 2012

cieli neri


Come una triste puttana

Così,come una puttana triste abbandonata dal suo cliente, vado a farmi lasciare dal mio ragazzo.Ormai il nostro rapporto come vi ho detto è da molto che non va,da prima di Firenze,troppe incomprensioni,troppo dolore.A me non serve questo.Io ho bisogno di affetto,amore,di carezze,baci e risate.La settimna prossima ci sarà una serata,dei gruppi che cantavano vicino alle nostre zone,volevo andarci con lui,ma lui andrà con i suoi stupidi amici,non vuole portarmi perchè dice che non è un posto adatto a me.Ma vaffanculo!!!Dimmi tu quale posto è adatto a me,dice che è un posto di merda,ma che dice??Stronzate,di che non vuoi portarmi piuttosto che propinarmi stronzate,io non ci credo più.Ormai sono passata in secondo piano,tutto è amici io non esisto più da un bel pò.Dubito del suo amore,forse non mi ama nemmeno più,non vuole più fare l'amore con me,non è piu romantico,in questi due anni e mezzo lo è sempre stato.Ma adesso basta!!Stasera deve essere squadernata la cruente e gelida realtà.Come va va.Sarà difficile perchè so che sarà come una secchiata di acqua gelida sul viso,all'inizio ti sentirei il viso puntellare,stesso l'impatto con l'acqua fredda,ma passerà,bisognerà avvezzarsi a questo schifo di mondo.Non devo avere paura di rimanere sola.VOGLIO ESSERE AUDACE,e non avere paura della solitudine,che in fondo ci vivo bene nel mio squallore.Se lui mi amerà davvero saremo tutti felici e contenti,ma altrimenti basta,non voglio più forzare il nostro rapporto.Sarà dura non so come sarà vivere senza lui,lui che era a conoscenza del mio problema,lui che ora era parte di me,non lo so.E' stata la mia relazione importante 3 anni il primo ragazzo con cui ci ho fatto l'amore.Troppe cose insieme.Ma la vita è così.Continuerò ad amare,a sorridere,piangere,continueranno a deludermi e questione di tempo.Mi avvezzerò a questo schifo,magari mi dedicherò a me,alle mie passione,al mio problema.Dovrei amarmi di più e amare meno gli altri.Sono anche disposta a reggere tutte le sue stronzate e le sue imperfezioni,perchè è questo l'amore.Però lui sembra non amarmi più,ho paura di fare la scelta sbagliata a parlargli,ma non vedo più soluzione,non ci sono altri rimedi ,non voglio poi sembrare paranoica e magari non faccio che delineare pippe mentali,forse davvero mi ama,ma non è cio che dimostra,e io mi baso su ciò che dimostra non su ciò che dice,sembra stanco,forse è stanco di me e del mio problema.Non lo so.Ho preparato già il mio cuore a non essere più la sua ragazza perchè so che non ci sarà un lieto fine dopo.Ho paura,ma voglio essere forte.Non voglio più vivere nel terrore,forse tutto ciò è un nuovo inizio.Adesso vado via,non so se staremo insieme o no,ma vado via a farmi lasciare come una triste puttana.

                                                                                                   Vi abbraccio,Edith

Non sarà la fine del mondo se ho toccato il fondo

C'è una strega dentro l'anima che ogni giorno mangia un pò di me..

martedì 4 settembre 2012

Crisi di fine estate

Stamattina appena aperto gli occhi,attacco di panico,ansia, terrore,sgomento.Ero pervasa da un compendio di emozioni che sono trasalita repentinamente senza un motivo.Erano all'incirca le 6.Troppe poche ore di sonno ,e quelle poche le dormo anche male.Un diverbio con mia sorella,troppo immatura per i suoi 24 anni.E' un tormento condividere la camera con lei.Caratteri troppo differenti per dormire insieme.La odio.Ritornando al mio attacco di ansia,non ha intenzione di abbandonarmi.Cerco di appiattirla ,di celarla e di ammantarla con i vestiti,sembrando così una persona forte.Saranno le guide che sto facendo a scuola guida e me la cavo anche se sono terrorizzata dall'auto.Sarà che settimana prossima inizia la scuola.Il mio ultimo anno e mi spaventa, quando invece dovrei gongolare.Mi spaventano una serie di fattori.L'università,l'esame di stato,i test universitari.Sono ancora insicura.Il mio sogno è Medicina ,ma qui a Napoli è molto difficile entrare,i posti sono pochissimi.Sono in crisi.Quest'estate è letteralmente volata.E' bastato un refolo di vento a spazzare via il rigoglio dell'estate.Sono spaventata da questo autunno che bussa alla porta,indugia ed e stufo.Vuole entrare e portare gelo dentro di me.Ho paura che fallirò in tutto,che non riuscirò a patentarmi,che non riuscirò ad entrare nell'università tanto ambita,non riuscirò a superare l'esame di stato,tante circostanze che mi turbano.E mi risulta difficile dover recitare e impersonificarmi nella ragazza audace,senza paura.Quando poi il mio animo è percosso da un fremito di spavento.In generale le cose procedono in modo statico.Non ho vita sociale,gli unici amici sono la penna,le calorie e i libri.Annoto su un quaderno tutti gli alimenti e le calorie.Ormai sono un incubo.Non mi abbuffo da 8 giorni.Il desiderio inizia a lievitare man mano.Bramo una pizza con le patatine o un dolce con panna e fragola.Ma riesco a resistere.Inizio a spaventarmi del cibo.Non voglio più ingozzarmi come un porco e vomitare.Sperperando del tempo prezioso.Già la mia adolescenza si è andata a farsi fottere a causa di questo problema.Vorrei iniziare a vivere almeno un pò.Scusate se divento prolissa a volte.Inoltre e da un annetto che nutro una passione:il teatro.Amo studiare sia storia del teatro che recitare,vorrei iniziare qualche corso quest anno,scuola e palestra permettendo.Adesso vi lascio.Vi aggiornerò sulla mia alimentazione in questi giorni.Vi abbraccio,Edith <3

lunedì 3 settembre 2012

cambiamenti

Le mie mattine continue a essere monotone e vuote.Non so più da quante notti non dormo.Troppi pensieri brulicano nella mia mente.Continuo ogni mattina a sentire questo maledetto vuoto che è paradossalmente possente,tanto che, mi soffoca e grava sul mio cuore ,sui polmoni,sullo stomaco,sull'anima.Vorrei poter strappare tutti i miei organi per estirpare questo vuoto malefico,infido,che riesce a celarsi così bene che,non appena inizio a sentirmi viva,eccolo che riappare così,in modo talmente repentino,che  non riesco nemmeno a capire la causa di questo vuoto interiore.Inoltre ieri il mio ragazzo ha letto il mio blog,non so come abbia osato,perchè una stracazzo di volta sono entrata nel mio blog sul suo pc,quindi non so come ieri mattina mi ha mandato un mess dicendo:Ho etto il tuo blog,ho scoperto che a Firenze lo hai fatto,non possiamo stare piu insieme.Ti aiuterò ma non da ragazzo.Io l'ho chiamato ecc..e alla fine non so forse sarà stato il pianto ma lui mi ha perdonato.Ho detto che non deve leggere mai più il mio blog e ha cancellato tutto ciò che aveva sul suo pc inerente al mio post.E come se avesse letto il mio diario segreto e come se mi avesse denudato leggendo il mio blog,mi sono sentita spoglia e vuota e ovviamente delusa di me,perchè so che avevo deluso anche il mio ragazzo.Ma sapere che lui l'avesse scoperto e avesse scoperto ciò che facevo,mi ha spiattellato questa cruda realtà in faccia,propio come una torta piena di panna.Tutta quella verità mi è rimasta intricata tra i capelli negli angoli della bocca e degli occhi.Ho dovuto prima capire cosa stesse realmente accadendo per poi ripulirmi.Vorrei una mattina alzarmi e non svegliarmi in questi casa,con questa famiglia,con gli stessi amici,forse salverei solo il ragazzo ma non so.Ho voglia di mollare tutto,di fuggire,di vivere come ho sempre voluto,di fare ciò che amo senza pensare se sia giusto o no.Sono innamorata dei miei sogni,ma rimangono tali.Vorrei prendere la mia valigia mettere 2 maglie,un jeans,delle scarpe da ginnastica,1000 libri da leggere e partire per Parigi.(che è il mio sogno da sempre vivere lì).
Necessito di cambiamenti.Mi serve una vita nuova,gente nuova,testa nuova,casa nuova,famiglia nuova,un' amica nuova,un taglio di capelli nuovo,una testa nuova,dei vestiti nuovi,un'auto nuova,una cameretta nuova e tanto altro.Ho bisogno di cambiamenti..Sprofondo..Cosa dire piu?Con il cibo tutto ok(o così credo)poi vi aggiornerò su ciò che mangio e su quante ore di sport pratico.Sono depressa e frustata.Che schifo.Scusate a tutte colore che leggeranno il post se avete perso tempo.E' orribile. vi abbraccio forte <3

venerdì 31 agosto 2012

Pioggia che annega ma rinfresca

Finalmente piove anche qui al sud.Non ne poteva più di quella odiosa calura,afa e dei litri di sudore che grondavo.Finalmente l'aria diviene frizzantina,si adombra il cielo,i nuvoli cinerei che incombono sul paese.E lo scroscio della pioggia?Ne vogliamo parlare?MERAVIGLIOSO!Di come tutta quell'acqua che cade dal cielo e sferza su ombrelli,case,auto e asfalto.E il vento impetuoso che spira,facendo assumere alle nuvole le forme più strambe.Ho sempre amato la pioggia si rispecchia con il mio stato d animo,triste e cupo.A volte la notte,quando piove,non dormo,mi affaccio al balcone e rimiro la pioggia come se fosse un diamante prezioso e osservo i fulmini spettacolari,quella scarica di elettricità.Paradisiaca!!Amo tutto della pioggia!Inoltre la amo perchè le temperature calano e finalmente posso coprirmi!1Ho voglia dell'inverno,lo adoro!Con le mie felpe giganti e nere,che avvolgono e ammantano il mio copro fatiscente e cadente.
Bhè che dire di me..Dopo questa breve descrizione della pioggia, la mia vita seguita alla stessa maniera di merda.Con il cibo abbastanza ok,mi nutro di latte  e mele .3-4 ore di sport che sembrano non bastare mai.Ieri ho vomitato per aver mangiato troppo formaggio ma vabbene così dopo quasi 6 giorni ancora non è scattata l'abbuffata per fortuna.Speriamo bene.Il mio vuoto interiore,quello non mi abbandona mai.Pervasa 24 ore su 24 da questa tristezza immensa.Non dormo non so da quanto.Ho continui attacchi d'ansia e di panico.Fumo troppo.Mi fa male il cuore.E non mi viene il ciclo.Dopo tutto si va avanti..Vai Edith vediamo fin dove arrivi..Vi penso sempre.Vi abbraccio forte a tutte <3

giovedì 30 agosto 2012

mercoledì 29 agosto 2012

“Quando piangi per chi non piange per te, fermati.
Fermati e guardati allo specchio: amare gli altri è stupendo, ma prima di tutto ama te stesso.”

—»Symphonie.

Vivere o morire?

Scusate se non vi sto aggiornando molto e che sto meditando se continuare a morire o iniziare a vivere..E' un periodo troppo buio,è cosi freddo che sento il gelo fino alle viscere.Sono a pezzi.Sono grassa.Anche e sta andando abbastanza ok ho paura 3 giorni che non mi abbuffo 4 che non vomito..Sono grassa e depressa !!V ABBRACCIO SEMPRE PICCOLE <3

lunedì 27 agosto 2012

Tornata e...Depressa

Oddio sono tornata da un'ora e già mi è presa la depressione incredibilmente possente,con impeto mi ha travolto.Appena entrata in casa prorompo in un pianto.E' successo tutto così repentinamente.Troppo bene senza vedere mia madre,senza vedere quello schifo di camera che condivido con mia sorella.Mi mancava solo papà anche se rompe,però quando per un paio di sere io e il mio ragazzo abbiamo litigato,bramavo un abbraccio di papà,necessitavo di coccole e di conforto.Anche se con il mio ragazzo litigo e mi fa stare di merda veramente amavo quando la sera mi addormentavo abbracciata a lui,quando mi coccolava e quando la mattina mi svegliavo accanto a lui,senza sentire quella vocina fastidiosa di mia madre.Mi manca Firenze,stare lontano da casa,stare con il mio ragazzo.Mi manca tutto,ho vissuto per un paio di giorni anche se avevo le mie fisse  il mio boy mi ha mi aiutava e dicevo che ero magra e che non mangiavo nulla.Mi mancherà la colazione dell' hotel con quei bei tazzoni di caffè.Vi giuro mi sento accorata come se non fosse casa mia.Devo riabituarmi a casa mia,a mia madre e alle fisse.La cosa buona e che ho di nuovo il mio step e i miei alimenti.Stasera farò un pò di step e domani inizierò le mie corse pomeridiane di nuovo.Voglio essere forte,spero che questa settimana di non abbuffarmi e di non vomitare.Almeno questa settimana.Tra due settimane inizia la scuola e vorrei iniziare in forma.
Son contenta che ormai l'estate ha quasi raggiunto il traguardo e sta per abbandonarci.Amo il freddo,la pioggia e la tazza di tè caldo.Amo l'odore dei libri e bere caffè e fumare durante il mio studio pomeridiano.Amo quando le giornate iniziano si accorciano e si annotta prima.Amo il buio,quel buio che dimora in me da tanto ormai,vederlo riverso nella natura ha il suo effetto,la sua magnificenza,sapere che non è solo dentro me questo buio.
Nonostante ciò spero che con il mio ragazzo vada tutto bene e che non mi voglia lasciare,perchè senza di lui sarei persa.Ho paura non so di cosa e sempre come se qualcosa mi turbasse,non ci capisco più un cazzo della mia stramaledetta vita,di cosa voglia,d cosa me ne faccio di un fallimento come me.Voglio fuggire stare lontano da tutti avere una vita mia essere magra,guardarmi e non vedere questo mostro che prevale in me.Inoltre non voglio fare affidamento troppo sul mio ragazzo (che chiamerò da oggi)non voglio angustiarlo troppo con le mie stronzate ecc..Mi sento vuota ,sola e depressa.Scusate per la confusione del post vorrei dire altre 10000 cose ma non so come impostare le frasi.Marasma dentro la mia testa!! VI ABBRACCIO

domenica 26 agosto 2012

Si ritorna!

Scrivo in due secondi queste parole..sono in hotel a fare colazione(200 grammi di yogurt magro e 1 mela  e mezzo) e 2 tazze di caffè amaro e tra poco s riparte 5 ore in treno,per le 3 dovrei stare a Napoli.Non voglio ritornare a casa,ho paura che mi trovino ingrassata :( ieri non è che sia andata meglio di sabato,ho tentato di vomitare cosi tante volte che ho la gola gonfia e le mani logorate dai denti.E' sbucata addirittura una bolla d'acqua -.- Nonostante ciò odio tornare a casa,con mia mamma sopratutto,ma dovrò riabituarmi alla mia vita schifosa.Spero che questa settimana inizi bene e termini allo stesso modo.Ora scappo che finisco di prepararmi e vedremo questo ritorno come sarà.Ci sentiamo più tardi.Vi adoro piccine <3
“Non ho bisogno che sia facile, ho bisogno che ne valga la pena.”

- L. Wayne

sabato 25 agosto 2012

Quella ragazza

Mamma mia son sveglia dalle 6 perchè avevo fame e mi bruciava lo stomaco volevo gia abbuffarmi che schifezz.Già ho mangiato una tazza gigante di cereali integrali con la frutta e yogurt magro bianco con 2 ringo piccoli e 2 morsi di panino del mio ragazzo con pomodoro.Ok.Giacchè ho mangiato così tanto,il resto della giornata non vorrei toccare piu cibo!No assolutamente non esiste.Dopo vedo se riesco a vomitare.Ieri sera l'ho fatto un pò.Ma poi è rientrato il mio ragazzo e ho lasciato stare.Ringraziando a Dio oggi è l'ultimo domani mattina si riparte e potrò ritornare al mio regime alimentare e alle mio 2-3 ore di sport giornaliere.Sto a pezzi perchè ho paura che mi trovino ingrassata al mio ritorno.:( Poi da domani  se non mangio come dico io guai a me.Come dice Eleonora sto pensando seriamente di uccidermi.Se non mangerò più nulla e camminerò abbastanza dovrei smaltirle tutte ste merde di calorie.Mha. Mi odio già.Adoravo quel senso di vuoto che avevo stamattina e subito devo colmarlo con il cibo di merda che schifo che sono madonna mia.A volte penso chi me lo fa fare.Tanto patire la fame è inutile se poi devo ingozzarmi,quindi se mi va la tazza di cereali con yogurt e un ringo lo mangio.E basta l'importante e non esagerare.Non piango solo perchè è inutile autocommiserarsi.Condividiamo tutte lo stesso dolore e perseguiamo tutte lo stesso obiettivo.Vorrei alzarmi la mattina e non odiarmi e non vedere più quella ragazza con lo sguardo mesto,con il viso solcato dal dolore e dalla tristezza che la pervade.Quella ragazza che non sa più cosa significa sorridere ed essere allegra.Vorrei essere una ragazza come tutte e non essere complessata. :( Non riesco a guardarmi e vorrei poterlo fare.Guardarmi a testa alta.VI ABBRACCIO <3

MALINCONIA A FIRENZE

Perdonate se non mi faccio sentire e che la connessione qui è un disastro.Ho bruciori di stomaco talmente forti che non posso nemmeno camminare ieri sera pizza con verdure ok.Ma oggi ho mangiato tantissimo e vorrei vomitare peccato che sto in camera con il mio ragazzo ed orribile!!Ho camminato tantissimo oggi,siamo andati a Pisa e mi è venuta una crisi di binge e ho mangiato un pacchetto di ritz e dei salatini.Mi sento in colpa non dovrei mangiare.Ieri era provavo a vomitare ma non usciva niente e avevo paura di far rumore e il mio ragazzo se sa che vomito anche con lui mi uccide.Che vacanze di merda!!Grazie malattia mia ok?Per rovinarmi la vita e per rovinarmi l'esistenza dei miei giorni.Sono tristissima.Vorrei morire piuttosto che vedermi così.Mi faccio schifo!!!Inoltre tutte queste sofferenze devo patire.Ma ne vale la pena lottare così?Quando mi ritrovo sempre al punto di partenza.Non lo so davvero.Non ho più forza.Sono orribile.Mi detesto.Sono una stupida grassona,fallita!Domani mattina giuro che mi alzerò prima e che vi leggerò.Tanto lunedì torno e sarò dei vostri.Vi penso sempre.Vi abbraccio piccole

venerdì 24 agosto 2012

Firenze

Ok bimbe scrivo di getto due parole per dirvi che vi penso,mi mancate,sono a Firenze e vi leggerò domani mattina.Purtroppo la connessione non prende in camera e quindi devo scendere nella saletta giù.Domani a colazione vengo prima e vi leggerò un pò e vi aggiornerò.L'alimentazione abbastanza ok con il mio ragazzo no.Un saluto da Firenze!E' bellissima! vi abbraccio <3

martedì 21 agosto 2012

DISASTER DATE

Cioè in questo momento dovrei essere a Firenze.Dovrei.Ma quel genio del mio ragazzo ha sbagliato a vedere la data e partiamo domani!!Infatti per fortuna oggi dopo aver obliterato il biglietto e salito sul treno,dopo aver trovato il vagone e il posto in cui sederci,arriva una coppia di inglesi che hanno lo stesso posto nostro,così vanno a chiamare il capostazione e quest ultimo,gentilmente, ci mostra come sul nostro biglietto è riportata la data di domani -.-.Meno male altrimenti se partivamo ci avrebbero fatto una multa di 100 euro e più e dovevamo pagare anche l hotel che è disponibile da domani per noi,ovviamente.E così siamo ritornati a casa,sua,stiamo soli,ora lui dorme.Sono turbata,esagitata,in preda all'agitazione,non so perchè.Ho paura del cibo.Dovrei essere felice che domani parto ma sono ansiosa ho paura che mangerò e ingrasserò.oggi ho fatto letteralmente schifo,non ho fatto che bere succo d'ananas senza zucchero ho mangiato 25 grammi di biscotti secchi misura(senza zucchero,latte e uova) 2 bocconcini e abbastanza gallette di riso senza sale e integrali.Mi sento in colpa :( .Vorrei mangiare qui c'è sempre tanta roba buona,ma resisterò!Basta farsi soggiogare dal cibo!!Adesso andrò un pò da lui e leggerò così non ci penserò,devo pensare che non abbuffandomi dimagrirò.Quindi si parte domani,speriamo.Spero di non mangiare nient altro e spero di non abbuffarmi non voglio propio!!Lui stasera già voleva mangiare la pizza,io ovviamente mangerò altro,magari 2 gallette bho. :( CHE PALLE STE FISSE!!vI ABBRACCIO BAMBOLE <3

lunedì 20 agosto 2012

Firenze aspettami!

Piccine salve!Scusatemi se scriverò questo post velocemente,ma devo finire di preparare le valigie e sono stanchissima.Finalmente domani Firenze ** non sapete come sono contenta!!Con il mio ragazzo tutto ok,anche se sono ancora un pò titubante nei suoi confronti,mi ha fatto capire molte cose questo diverbio  mi ha maturato.Ovviamente sono felice perchè posso mangiare pochissimo e camminare tanto,ho comprato dei biscotti della misura senza zucchero,latte e uova e delle fette biscottate integrali senza zucchero con solo 25 kl per fetta!E mi porterò anche un pacco di gallette di riso integrale senza sale.Speriamo che riuscirò a sopravvivere con queste cose xD.Comunque ci saranno le mie sigarette e il mio coffe.Domani mattina inoltre devo alzarmi alle 5 e mezzo perchè devo passare a prendere alle 6 e mezzo il mio ragazzo e prendere il treno a Napoli.Sono 5 ore di treno da Napoli a Firenze o.o per fortuna ho designato già cosa fare,ho portato 2 libri(Madame Bovary,che sto leggendo, e Ken Follet i pilastri della terra)Ipod,pc e pennetta con i film.Speriamo non penserò al cibo in questi giorni xD .Per fortuna il mio hotel ha Internet quindi posso collegarmi e aggiornarvi un pò.Voi come state?Spero bene.Vi lascio il mio Dca(che non è stato dei migliori lo so)
Colazione:mezza tazza di latte scremato+mela
spuntino:2 fette di melone
pranzo:uno yogurt e mezzo(vitasnella bianco )+1fetta di ananas grande+un pezzetto d anguria+pesca
spuntino:1 carota
cena:1 fetta grande di anguria+mezza fetta di ananas
Sport:1 ora di step+2 ore di camminata veloce
A domani piccine.Firenze aspettamiiiii!!
Per allontanarti da qualcosa devi essere diversa tu – reinventarti, rinascere, scavare in quella che sei al punto da chiederti chi fosse la persona che eri e che non tornerà, quella che per alcuni aspetti non riconosceresti e che, ancora più importante, non verrebbe riconosciuta.

domenica 19 agosto 2012

A TUTTE VOI

Questa canzone la dedico a tutte voi. Ascoltate bene le parole.Spero vi dia un pò di forza nei momenti più bui

NUOVE EMOZIONI..

Ieri sera sentite un pò cosa è successo,è stata davvero uno serata particolare.Ieri sera ho incontrato il mio ragazzo(che sapete vuole lasciarmi dice che è confuso che non sa se possiamo stare insieme e tra due giorni dobbiamo partire,vabbè lasciamo stare ritornerò dopo su questo argomento.)e poichè non è andato bene,lui mi ha ignorato tutta la serata nonostante io continuassi ad andargli vicino, e dopo essersene andato io  prorompo in un pianto violento.Stanchissima e distrutta che questa situazione tira cosi da due giorni.Papà viene nel salotto e vede piangermi e rimane con me tutta la serata a coccolarmi.Mi asciugava le lacrime,diceva di non piangere che sarebbe andata tutto bene che tutto si sarebbe sistemato se davvero ci tiene il mio ragazzo.Diceva che dovevo piangere solo se sarebbe morto lui e non faceva che dirmi che ero bella e che non dovevo essere triste altrimenti era triste anche lui,mi ha detto di parlare con lui e gli ho piegato la situazione e mi ha dato alcuni consigli.Io comunque non voglio lasciarlo e sto con lui da 3 anni.Adesso non so come andrà oggi ci vedremo e parleremo.Vi ho spiegato tutto questo perchè non sapevo che papà c tenesse così tanto a me,io in pochi post fa spiegai la distanza di papà nei miei confronti,(a differenza di mia madre che continua a fregarsene)ho provato una nuova sensazione dopo quel abbraccio di papà e quella chiacchierata.Son stata felice,ho capito che almeno è lui l'uomo della mia vita che so che lui c'è sempre.Stamattina mi ha portato il caffè a letto anche,wau. :)
Nonostante ciò sono in uno stato confusionale e depressivo,sono intorpidita dalla vita e sono apatica.Stamattina mi sono lasciata andare all'inerzia,non volevo alzarmi dal letto volevo solo dormire per evitare di soffrire.Vorrei provare un emozione positiva in questo periodaccio.
Per quanto riguarda l'alimentazione va tutto uno schifo mangio bene 2-3 giorni e mi abbuffo,ieri pome ero così depressa che ho ceduto,mi sono ingozzata come una porca e poi ho vomitato.Dopo devo fare un pò di step,oggi invece sto così male che non ho voglia di mangiare,di alzarmi dal letto,di affrontare un altro giorno e di vivere.Ma proverò a farlo e vedremo come andrà quest altro giorno di merda!
SCUSATE SE SONO STATA PROLISSA.VI ABBRACCIO E VI STRINGO <3

sabato 18 agosto 2012

mangio mangio mangio,il mio stomaco si allarga ma non mi importa.Non mi importa più di nulla.Vaffanculo a tutto e tutti.Ormai ci sono dentro troppo dentro e mi sembra troppo risalire.Vomito,mangio,vomito,mangio faccio sport ecco in cosa si imperniano le mie giornate e i miei anni.SONO UN FALLIMENTO.mangio ,mangio mangio non so nemmeno se vomiterò.non lotto più non voglio più lottare.

cibo,cibo,cibo

Non va per nulla!!Va tutto a merda!Io tra due giorni devo partire con il mio ragazzo per Firenze e lui per mess mi dice che non mi vuole più?Ora sto depressa dono 3giorni che mangio frullati di frutta perchè non riesco a mangiare altro,ma dopo questa depressione imminente con il mio ragazzo ho voglia di trangugiare tutto giusto perchè sono vorace.Mi odio non mi abbuffo,non posso rovinarmi per lui.Non sai se mi vuoi più?Vaffanculo allora pure tu!!Preferisco rimanere sola(che già sono)che stare con uno che non mi vuole.Ho già qualcuno che mi ama(il cibo) e lui non mi abbandonerà mai no?Vorrei legare una corda attorno al mio stomaco e tirare per far chiudere questo sacco che ingurgita chili e chili di cibo.Mi faccio schifo almeno mi abbuffo con la frutta va.Mi odio.Voglio morire.vi prego uccidetemi,Non voglio più perire così.Non è vita e non riesco ad alzarmi scivolo,riscivolo e riscivolo.Sono una merda,grassa,balena,fallita , inutile.